Notizie Recensioni Interviste Prima Pagina Materiali Perditempo

materiali materials

Vai a 

Materiali

 

Anno 2019 

Gennaio 2019

Repertorio bibliografico sulla TAV

Giovanni Nadiani - Christine Heiss

BIBLIOGRAFIA

Il primo repertorio bibliografico sulla traduzione multimediale per il cinema, la televisione e la scena, fermo al 2000. Giovanni Nadiani è traduttore e germanista. Christine Heiss è docente di lingua tedesca  all'Università di Bologna - SITLEC di Forlì

 

La questione doppiaggio

Barriere linguistiche e circolazione delle opere

1996a cura di E. Di Fortunato e M. Paolinelli

LIBRO

Il volume contiene: gli atti del convegno "La norma traviata" (Aidac, 1996), gli atti del convegno "La voce e il suo doppio" (Sncci, 1984), la traduzione di  "Doppiaggio e sottotitoli. Linee guida per la  produzione e la distribuzione" (Josephine Dries)

 

Doppiaggio come arte: una autocoscienza che manca

Eleonora Di Fortunato

Rivista online - Le Reti di Dedalus

ARTICOLO

Critica sull'importanza cruciale di un ruolo professionale che viene in genere sottostimato, se non a volte apertamente osteggiato anche da chi fa parte del mondo cinematografico    

 

I doppiatori fanno la voce grossa

Gloria Satta

2012da Il Messaggero

ARTICOLO

I DOPPIATORI FANNO LA VOCE GROSSA CONTRO LAVORO NERO ED EVASIONE: “MERCATO ORMAI SELVAGGIO, SERVONO REGOLE E CONTROLLI”

 

Sulla traduzione

Maria Vittoria Tirinato

2014

ARTICOLO

Sul libro di Franco Fortini "Lezioni sulla traduzione". L'articolo contiene numerosi link a recensioni di traduzioni curate da Fortini

 

Intervista a MARIO MALDESI

dal sito "Il mondo dei doppiatori"

VIDEOINTERVISTA

 

Glossaire de la traduction audiovisuelle

numero speciale di Ecran traduit

GLOSSARIO

Glossario, in francese, dei termini che definiscono la traduzione audiovisiva professionale

 

Doppiaggio, la crisi del settore in Italia

Dario Colombo

dalla rivista online Lettera 43

ARTICOLO

Aumenta il lavoro. Ma è sempre più low cost. E manca il tempo per dare qualità. La strana crisi del doppiaggio. Che se non si reinventa rischia di sparire.

 

Il Teatro di Shakespeare e il doppiaggio

Gerardo Di Cola

Pescara, èDiCola, 2014

LIBRO

Il volume è il frutto di una ricerca, durata cinque anni, dedicata al doppiaggio dei film tratti dalle opere teatrali del Bardo.

 

Doppiaggese, filmese e lingua italiana

Fabio Rossi

dal magazine della Treccani online

ARTICOLO

Fabio Rossi insegna linguistica italiana alla Università di Messina

 

L'italiano dei film doppiati

Sergio Raffaelli

da Premio Città di Monselice per la traduzione

SAGGIO

Sergio Raffaelli è stato storico della lingua italiana e del cinema.  E' stato garante di aSinc

 

Clandestino in galleria

il blog di Claudio G. Fava

SITO

Claudio G. Fava, indimenticabile critico cinematografico e giornalista, è stato garante di aSinc

 

L'inquietante gemello

Lodovica Del Moro

Lineamenti di storia del doppiaggio in Italia

SAGGIO

Tesina di dottorato di ricerca in Scienza della traduzione  Università degli studi di Bologna, a.a. 1999-2000

 

Censura e doppiaggio

Antonio Catolfi

da Between

SAGGIO

Il saggio su "Censura e doppiaggio nelle forme narrative del cinema italiano, nel cruciale passaggio al sonoro" è pubblicato da  Between, la rivista dell’Associazione italiana di  teoria e storia comparata della letteratura

 

Deux ou trois choses que je sais d'elle

Farah Polato

da Premio Città di Monselice per la traduzione

SAGGIO

Confronto tra la versione originale e quella italiana del film di Jean-Luc Godard.  Farah Polato è ricercatrice all'Università  di Padova

 

Tre articoli sul doppiaggio

Castellano, Di Fortunato, Di Cola

Diari di Cineclub, n. 36/2016

ARTICOLI

Continua sui Diari di Cineclub il dibattito sul doppiaggio, con un articolo di Alberto Castellano: "Ancora sulla querelle doppiaggio"; uno di Eleonora Di Fortunato: "Il doppiaggio è morto, viva il doppiaggio";  uno di Gerardo Di Cola: "Anna Magnani e il  doppiaggio". Da p. 23

 

40 regole per parlare bene l'italiano

Umberto Eco

ad usum adaptatorum

ARTICOLO

In memoria di Umberto Eco, dalla infinita eredità che ci ha lasciato